Piccoli Dettagli

Osservo le mie mani. Col freddo non hanno il colorito forte dell'estate e la pelle si seccata e fatta a tratti scabrosa e lucida. Ci sono dei graffietti sparsi un po' qu ed un po' l e poi dei segni, che non ricordo neanche come mi sono fatto e d a dove arrivano. Le unghie non sono mai a posto come vorrei. Sono sempre un po' "sgangherate" e qu e l coperte da qualche macchiolina bianca.

Penso alle Tue. Cos lisce e belle. Quasi perfette nella loro "bambolosa" morbidezza perfetta.

Le mie mani si sono fatte artefici della costruzione di molte cose: di cose sognate, desiderate, a volte anche di qualche illusione solitaria.

Non so cosa abbiano mai costruito le tue. Per s bene quello che sono, quando muovendosi nell'aria vanno scrivendo la Tua poesia.

 @@@ INDIETRO @@@